[oqeygallery id=3]

 

Posto nell’estrema punta nord occidentale della Sardegna, Stintino si sviluppa intorno ad una profonda rada, con il porto per i pescherecci, e uno stretto fiordo, in sassarese “Isthintinu”, che ha dato il nome all’abitato e che oggi ospita un Porto Turistico per le numerose imbarcazioni da diporto che vi giungono durante la lunga stagione turistica.

La storia di Stintino attraversa il mare trasportando con se il sibilo del maestrale; le voci del passato. Famiglie di pescatori partiti da Camogli alla volta delle coste sarde, che nel settecento sbarcarono sull’isola dell’Asinara alla ricerca di nuove acque per un pescato più ricco e abbondante.

Il bellissimo sito di Cala d’Oliva, di questa piccola isola, divenne col passare del tempo la residenza di questo straordinario popolo ligure. Una popolazione che cresceva lentamente e che, sul finire dell’ottocento, vantava la presenza sull’isola di ben quarantacinque famiglie: le stesse che nel 1885 furono costrette ad abbandonare l’isola per far posto alla colonia penale.

Così nacque Stintino, di fretta e furia, ancora oggi orfano di una storia vera e propria, come una piantina rigogliosa dalle radici superficiali, nonostante la solida tradizione marinara dei suoi abitanti. Per gli stintinesi nell’arco di meno di due secoli è stato come fare un doppio salto mortale che li ha visti scacciati dall’Asinara, approdare sulla costa sarda, reinsediare la loro cultura di pescatori di tonni.

Per la nascita del paese fu fondamentale, la vicinanza alla Tonnara, determinante per lo sviluppo socio economico del paese, per poi, una ventina di anni fa, iniziare a immaginare un futuro turistico per la loro piccola comunità. Futuro visibile poco prima di giungere in paese, dove non potrete fare a meno di notare il contrasto tra la vecchia tonnara in disuso e il villaggio turistico di recentissima realizzazione.

La borgata di Stintino, è diventata comune autonomo il 10 agosto 1988. Le prime elezioni per la nomina del Consiglio comunale di Stintino si sono tenute nel marzo del 1989.


Meteo Abbateggio

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: